UN’ESPERIENZA DI LAVORO CONCRETO
Alice Cappelli è una designer che ha passato un po’ di tempo, nell’estate 2015, con le donne della cooperativa Wawoto Kacel, con lo scopo di coinvolgerle nell’ideazione e nella realizzazione di nuovi prodotti, partendo dai materiali e dagli strumenti a loro disposizione. Ai piedi di questa pagina troverai l’articolo trasformato in un video con musica e bellissime riprese di Alice al lavoro… decidi tu se leggere lo scritto o guardare il video!

L’attività svolta come designer con la cooperativa Wawoto Kacel si è concretizzata in un lavoro formativo centrato sullo sviluppo di nuovi prodotti, ma anche di nuove conoscenze. Conoscenze condivise tra me e quattordici artigiane suddivise negli atelier di sartoria, maglieria e perle di carta. Gioielli di filato e perle di carta, pochette, cuscini e vasi in kitenge hanno preso forma ispirandosi alle geometrie e ai colori africani, partendo dallo studio della tecnica e sperimentando con i materiali e gli strumenti a disposizione.

114L’atelier di sartoria ha focalizzato il suo lavoro su prodotti di biancheria per la casa e accessori moda. Cuscini e pochette sono nati introducendo l’uso di pieghe e cuciture per creare, con il semplice uso della tecnica e degli strumenti a disposizione, nuove forme e decorazioni. Nuovi prodotti sono quindi nati sotto forma di esercizio tecnico, per far comprendere alle donne le loro capacità e consapevolizzarleLa nuova collezione di gioielli dell’atelier di perle di carta, si è sviluppata in due fasi di lavoro dipendenti una dall’altra. Nella prima sono state visualizzate e riprodotte perle di carta gia presenti nell’atelier e introdotti nuovi modelli con lo studio delle forme, del materiale e dei colori a disposizione. La seconda fase si è svolta intorno ad un tavolo, visualizzando tutte le perle per comporre nuovi modelli, cercando con le donne soluzioni funzionali per legature e chiusure, utili a definire e rifinire il gioiello nel suo equilibrio estetico.

254Una progettazione molto partecipata, svolta per comprendere come, con le stesse perle di carta, si possano ottenere infinite composizioni. Tutti i prodotti finali sono quindi frutto di idee e considerazioni condivise con i membri, alla ricerca di soluzioni riproducibili e con un senso estetico che intrecciasse l’esperienza europea e africana.

Una formazione impostata su uno scambio continuo e reciproco di idee e saperi manuali e tecnici per dare vita ad una nuova collezione di prodotti capaci di valorizzare le abilità delle persone che li hanno realizzati.

Qui trovi alcuni prodotti ideati da Alice e dalle donne della cooperativa.

GUARDA IL VIDEO!