APERTURA SHOW ROOM DICEMBRE

Apertura straordinaria dello show room dei prodotti realizzati a mano dalle donne della Cooperativa Wawoto Kacel: ottimi regali di Natale per amici e parenti, come tovaglie, sotto pentola, runner, borse, sciarpe, collane… Sfoglia il catalogo e vieni a trovarci l’8-9 e 15-16 dicembre in via Cacciatori delle Alpi 16 a Castronno dalle 14.30 alle 19.00. Se non riesci a raggiungerci, ma vuoi acquistare un prodotto scrivi a cooperativa@good-samaritan.it e provvederemo a spedirtelo. Lo show room è aperto tutti i mercoledì dalle 9.30 alle 12.30. Ti aspettiamo per sostenere la moda etica e solidale!


calendarioGOODSAMARITAN2019lr

Il nostro calendario è uno strumento di preghiera e riflessione ed è un modo concreto per sostenere i progetti di aiuto rivolti ai bambini vulnerabili e in difficoltà. Lo puoi ordinare chiamando lo 0331.981311 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 o scrivendo a segreteria@good-samaritan.it, te lo spediremo a casa.


SLIDER CAMPO FEBBRAIO copia

I campi solidali sono viaggio rivolti a chi desidera scoprire l’Africa, in particolare il Nord Uganda, insieme ad un gruppo e vivere per 18 giorni un’esperienza indimenticabile. Scopri come parti con noi, clicca qui.


Schermata 2018-11-27 alle 10.31.13

È tornato il nostro fantastico giornalino: aggiornamenti sui progetti, testimonianze di chi è stato a Gulu… E molto altro: scaricalo e sfoglia la versione PDF. Vuoi riceverlo a casa in formato cartaceo? Scrivi il tuo indirizzo a segreteria@good-samaritan.it.


Matthew lettera Papa a sr-470x247w

Suor Dorina Tadiello, missionaria comboniana e superiora provinciale in Italia della sua congregazione, ha ricevuto pochi giorni fa un’intensa lettera di papa Francesco che ha letto il suo libro, recentemente edito da EMI: Matthew Lukwiya, un medico martire di Ebola”.

Lukwiya lavorava con suor Dorina, al St. Mary’s Lacor Hospital di Gulu, in Uganda. Conoscere la sua storia “mi ha fatto tanto bene”, ha scritto Francesco, sottolineando il coraggio del dottor Lukwiya che “accresce la mia speranza per il futuro dell’Africa, che può contare su tante menti e cuori generosi capaci di curare le ferite di tanti poveri che per noi sono la carne di Gesù”. Papa Francesco ha incoraggiato le suore a “imitare la compassione di Gesù che guarisce e rigenera l’umanità. Siate l’ospedale da campo più vicino per gli abbandonati del nostro tempo”