Progetto sostegno a distanza

Investiamo sui più giovani

Ti interessa attivare un sostegno a distanza?

La pandemia da HIV e la lunga guerra hanno creato un’alta mortalità tra il mondo degli adulti e un aggravamento delle condizioni economiche delle famiglie. La prima grave ripercussione si è avuta sui bambini e sulle bambine: a molti di loro infatti diventava impossibile l’accesso alla scuola.

Non si può pensare allo sviluppo di un Paese se alla popolazione più giovane non è consentito l’accesso all’istruzione.

La scuola offre inoltre tutela della salute fisica e psichica, perché i bambini e le bambine lasciati a loro stessi diventano facile preda di bande e vittime della prostituzione.

I principali destinatari di questo progetto sono bambini e ragazzi vulnerabili con famiglie monoparentali, orfani, affetti da AIDS o da altre malattie. Una categoria particolarmente fragile è quella dei ragazzi capo-famiglia: giovani, senza figure adulte stabili di riferimento, e con fratelli più  piccoli a carico.

Le condizioni di gravità in cui versano le famiglie li costringono a relegare lo studio in una posizione secondaria. Per potersi dedicare agli studi questi giovani hanno quindi bisogno di un adeguato supporto che consideri le loro esigenze e quelle delle loro famiglie.

Perchè attivare un sostegno a distanza?

l

La scuola è un luogo di apprendimento e un posto sicuro per la tutela dei bambini e li preserva da abusi e violenze.

Ci impegniamo a seguire nel tempo non solo l’andamento scolastico, ma anche la situazione personale e famigliare.

Principio di trasparenza: riceverai tutte le informazioni e le garanzie che la tua donazione offra un futuro migliore ai bambini.

Con la quota annuale di 290,00 euro contribuirai a:

  • Pagare l’iscrizione annuale, le tasse scolastiche e le tasse per gli esami di fine anno o di fine ciclo.

• Fornire una divisa scolastica, indispensabile per partecipare alle lezioni.

N.B. Puoi attivare un sostegno a distanza come persona singola, oppure puoi coinvolgere i tuoi amici, parenti e colleghi e costituire un gruppo solidale.

Distanti ma vicini

Appena attiverai un sostegno a distanza ti verrà inviata una scheda con la fotografia e i dati del bambino.

Una volta all’anno riceverai una lettera scritta dal bambino (o da un responsabile del progetto, se il bimbo è ancora troppo piccolo per scrivere) accompagnata da una sua fotografia.

Se lo desideri, puoi scrivere delle lettere destinate al bambino che supporti: sarà nostra cura consegnargliele da parte tua e farvi rimanere in contatto.

Collaborazioni e finanziamenti